Fondimpresa Avviso n.3/2016

Fondimpresa Avviso n.3/2016

logologo_smp_consulting

Ente
Fondimpresa

Nome
Fondimpresa Avviso n.3/2016

Oggetto
Sostegno alla realizzazione di Piani Formativi rivolti ai lavoratori a rischio di perdita del posto di lavoro, con contributo Fondimpresa aggiuntivo al Conto Formazione delle aziende di appartenenza

Regione
Tutte

Provincia
Tutte

Apertura bando
12/10/2016

Scadenza bando
31/03/2017

Modalita’
E’ a modalità a sportello

Spese ammissibili

Con questo avviso Fondimpresa intende sostenere la realizzazione da parte delle aziende aderenti di Piani rivolti all’adeguamento delle competenze ed alla riqualificazione dei lavoratori a rischio di perdita del posto di lavoro, che subiscono sospensioni del rapporto di lavoro o riduzioni dell’orario in costanza di rapporto di lavoro nell’ambito di accordi che prevedono l’utilizzo di ammortizzatori sociali. Il Piano formativo deve essere condiviso con un accordo sottoscritto da organizzazioni di rappresentanza, a livello aziendale, territoriale e/o di categoria, nel rispetto del “Protocollo d’Intesa – Criteri e modalità per la condivisione, tra le parti sociali, dei piani formativi” e deve perseguire almeno una delle seguenti finalità nei confronti dei lavoratori che subiscono sospensioni del rapporto di lavoro o riduzioni dell’orario in costanza di rapporto di lavoro: – reintegro dei lavoratori sospesi; – ricollocazione dei lavoratori sospesi in altri contesti lavorativi; – potenziamento dell’occupabilità, tramite l’acquisizione, a conclusione della formazione. I costi ammissibili a finanziamento nel preventivo finanziario e nel rendiconto di ciascun Piano, comprendono le spese (‘costi reali’), articolate nelle seguenti voci dettagliate: A – Erogazione della Formazione = almeno il 76% del totale A+C+D. C – Attività preparatorie e di accompagnamento = max 15% del totale A+C+D. D – Gestione del Piano = max 9 % del totale A+C+D. Sono escluse le spese di alloggio, ad eccezione delle spese di alloggio minime necessarie per i partecipanti che sono lavoratori con disabilità. I costi effettivi per la voce B – Costo del personale in formazione, possono essere imputati nel preventivo finanziario e nel rendiconto nel caso in cui l’azienda titolare o contitolare del Piano abbia optato per l’applicazione del Regolamento UE n. 651/2014, esclusivamente a titolo di apporto privato e solo in relazione alla quota di ore di formazione svolte dai dipendenti quando sono retribuiti dall’azienda. Non devono invece essere previsti ed imputati dalle aziende che hanno optato per l’applicazione del regolamento “de minimis” n. 1407/2013.

Massimo valore del contributo/strong>

L`intervento di Fondimpresa si attua con la concessione di un contributo aggiuntivo del Conto di Sistema fino all`importo massimo di € 200,000 per azienda. Il contributo ammissibile non può superare l`importo risultante dal seguente prodotto: € 2000,00 x numero totale dei lavoratori effettivi

Intesità del contributo
100% dei costi di formazione

Categoria dimensionale
Micro impresa
Piccola Impresa
Media impresa
Grande impresa

Regime di agevolazione
Deminimis
Regolamento (UE) N. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014

Note

I Piani formativi finanziati possono essere sia aziendali, sia interaziendali. L’ambito territoriale del Piano può essere anche multi regionale e deve collocarsi, in via esclusiva o prevalente, in una delle macro aree Nord, Centro, Sud e Isole. E’ in ogni caso escluso l’utilizzo del voucher formativo (partecipazione del/i lavoratore/i a corsi a catalogo, anche se realizzati presso l’azienda titolare del Piano). La formazione del Piano deve esser rivolta esclusivamente a: – lavoratori ammessi al trattamento ordinario di integrazione salariale ai sensi dell’art. 15 del D.Lgs. 14 settembre 2015 n. 148; – lavoratori ammessi al trattamento straordinario di integrazione salariale ai sensi dell’art. 25 del D.Lgs. 14 settembre 2015 n. 148; – lavoratori ammessi al trattamento di integrazione salariale dei fondi di solidarietà ai sensi degli articoli 30 e 31 del D.Lgs. 14 settembre 2015 n. 148; – lavoratori ammessi al trattamento di integrazione salariale del fondo di integrazione salariale (ex fondo residuale) di cui all’art. 29 del D.Lgs. 14 settembre 2015 n. 148; Il Piano formativo con la richiesta del contributo aggiuntivo previsto dall’Avviso può essere presentato in qualsiasi momento nel periodo di validità dell’Avviso, a partire dalle ore 9:00 del 12 ottobre 2016 fino al 31 marzo 2017.

Condividi questo post


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi